lunedì 26 marzo 2018

ABC dello scrap R come....Regola dei terzi

La Regola dei Terzi è una guida su come creare una composizione dinamica che attira l’attenzione su determinati elementi.
Si tratta più semplicemente di una suddivisione dell'immagine in una griglia, con due linee verticali e due orizzontali, creando così nove caselle con la stessa proporzione per l'intera immagine.
Per far risultare gradevole e dinamica una composizione gli elementi dovrebbero quindi essere posizionati sulle linee o ai loro incroci.
Sembra difficile da spiegare ma in realtà è moooolto semplice.
Se avete una macchina fotografica digitale noterete che guardando nell'obbiettivo avrete già questa linee di suddivisione che vi aiutano a scattare una foto perfetta.
La regola dei terzi è applicabile quindi in fotografia o in pittura ma anche nello scrap, insomma in ogni campo dell'arte visiva.

Passiamo alla pratica!
Le linee orizzontali e verticali si chiamano linee guida, il rettangolo centrale è la zona aurea e i vertici di quest'ultimo si chiamano punti focali.
I punti di forza quindi sono quelli dove si intersecano le linee guida e dove l'occhio umano si concentra di più, da qui ne consegue che se i nostri elementi li disponiamo in questi punti la composizione risulterà dinamica e il nostro occhio li noterà di più, nel caso contrario se vogliamo una composizione statica inseriremo i nostri elementi nella zona aurea.

In questo mio layout l'attenzione viene data alla foto e dagli abbellimenti che la circondano poiché disposti nei due punti focali superiori.


Non ho volutamente utilizzato i punti focali bassi per far convergere l'attenzione principalmente sulla fotografia.
Ora osserviamo la card della nostra Giada che ha posizionato la sua timbrata più in basso rispetto al centro utilizzando le linee guida e i punti focali per dare risalto al suo soggetto.


L'altra nostra Laura ha sapientemente portato l'attenzione sulle foto di questo suo bellissimo layout.


E ancora una card, sta volta di Claudia che ha utilizzato le linee guida e i punti focali con maestria per una card semplice ma di grande effetto.


Usare la regola dei terzi è semplice una volta imparata e poi è una cosa che usata spesso viene naturalmente.

Spero vi sia stato utile questo post, alla prossima.

Nessun commento: