lunedì 10 maggio 2004

Un album tutto mio

Le fotografie sono ormai diventate un veicolo comune per ricordarci dei famigliari, degli amici, delle vacanze...ma ancora, è difficile usarle per trasmettere davvero chi siamo. Sfogliando gli album della mia famiglia ho ritrovato tantissime foto della mia infanzia e diverse, che segnano alcune tappe della mia vita, come quelle di scuola o del mio matrimonio. Nel guardarle, i ricordi riaffioravano alla memoria ma , in alcuni casi, specialmente per le foto dei miei primi anni, ho dovuto ricorrere alla memoria di mia madre.
Eh già, non sempre la sola foto dice tutto. Spesso anche dello stesso avvenimento vissuto insieme, due persone ricordano particolari diversi, e questo è normale poichè siamo tutti differenti e con nostre personalità ben distinte.
Ecco che allora scrappare le nostre fotografie non significa solo decorarle o farle risaltare meglio, ma diventa anche un modo di dare voce ai nostri pensieri,

Pagina di Stefania Bussoli

Le nostre emozioni, ciò che siamo veramente, in prima prima persona e non lasciare che le interpretazioni di altri possano dare un'immagine diversa dalla realtà.

Generalmente la cosa che spaventa di più nel creare un album personale, è il pensiero di dover riassumere tutta la nostra vita fino a quel momento -"da dove incomincio??"- questa è la domanda che tutti si fanno e, naturalmente, i più desistono, pensando di dover partire, dall'inizio, ovvero da quando siamo nati.

Una cosa che ho imparato dallo scrapbook è senz'altro, l'elasticità ed anche, che non tutto è sempre ciò che appare. Questo significa che non necessariamente dobbiamo trasmettere ogni virgola della nostra vita, ma piuttosto ciò che può davvero raccontare chi siamo, i nostri gusti, i nostri principi, la nostra essenza.. 

Perciò incominciamo da dove preferiamo: Il nostro colore preferito, la prima gita in montagna, il diploma, le pettinature che abbiamo cambiato fino ad ora o il cantante per cui andavamo matte nei nostri anni da teen. 

pagina di Stefania Bussoli 

Creare un album su noi stessi, è sicuramente un modo di valorizzarci e di valorizzare la nostra vita. A questo punto qualcuno potrebbe anche obbiettare, come ha fatto una mia amica: "ma io non ho foto della mia infanzia, sono stata adottata...", certo ognuno di noi ha vissuto la sua vita, ma vale sempre la pena di ricordarla, anche in casi come questi non significa che non si possa ricordare parte della nostra vita, anche in maniera un po' diversa, ed inserirla nel nostro album.

Pagina di Carolina (Roma)
Un esempio ce lo dà una nostra amica scrapperina, Carola che arriva dal Chile e che non ha foto di quando era piccola con sé. Questo non l'ha fermata nel creare una pagina sulla sua infanzia e sulle sue origini, che rimarrà senzaltro un tesoro per la sua famiglia e parla di lei più di tante foto.


Pagina di Sabrina Cavalleri

Dal prossimo mese troverete una sezione apposita dal titolo TUTTO SU DI MElayouts@scrapbookingitalia.it che proporrà di volta in volta risorse idee e titoli per creare un album personale. Aspettiamo anche le vostre preziose pagine, inviatele via mail a:
Ed, ora che state aspettando, incominciate a dare voce a voi stessi!

Stefania Bussoli per Scrapbookingitalia ©2004

Nessun commento: